crowfunding

Mai sentito parlare di crowfunding? Quelle persone che vengono finanziate per creare qualcosa di nuovo, innovativo e (alcune volte) stupefacente?


Se leggi il paragrafo seguente. Se No ti spiego: sono piattaforme ad uso gratuito nate nei primi anni 2000, quindi sono recentissime e si utilizzano (specialmente negli States) per permettere a persone con idee innovative di ottenere un finanziamento per i loro progetti, senza dover pesare su banche o terzi.

Le più famose sono: Indiegogo, nata nel 2008 e Kickstarter, nata l’anno seguente.

Entrambe raccolgono varie categorie: dalla tecnologia all’alimentazione, danza, design, giochi perfino film, musica e giochi!

In alcune piattaforme, come Produzioni dal basso, qualsiasi cifra raccolta va al progettista, mentre la maggioranza dei siti compie una preautorizzazione sul nostro conto pay pal o bancario.

Solo alla data di scadenza del progetto, se verrà raggiunto l’obiettivo da parte del creatore, avremo davvero donato.

Inoltre riceveremo un regalo o almeno una menzione da parte del progettista in relazione alla cifra donata.

In questo articolo vediamo insieme 5 progetti interessanti, molti dei quali hanno già raggiunto l’obiettivo prefissato, altri lo stanno per raggiungere.

1) The Everlast Notebook

Nel video ufficiale di Kickstarter si vedono due ragazzi vestiti in modo appariscente che spiegano il loro particolare progetto, ossia un quaderno:

Everlast (da non confondere con Evernote che nel frattempo ha aggiornato la sua privacy policy) è composto da un materiale che somiglia alla carta ma è una sorta di poliestere e per mezzo di una penna speciale possiamo scrivere e disegnare tranquillamente come fosse un normale quaderno.

Tuttavia con l’uso di un semplice panno o carta (anche umido) l’appunto andrà via magicamente.

Ogni pagina ha un codice qr e per mezzo dell’apposita app già presente nel playstore e nell’appstore.

Potremo scansionare e salvare i nostri appunti anche sul cloud, evitando di dover riscrivere al pc o usare programmi ocr che non funzionano sempre a dovere, specie con certe cacografie!

Il progetto è già stato finanziato ed è presente il sito ufficiale nella quale è già possibile acquistarlo

2) ASAP Connect: il futuro del cavo usb

Alzi la mano chi almeno una volta nella vita ha staccato in malo modo la presa micro usb che carica il nostro device?

Le conseguenze, anche solo una volta, possono essere davvero pericolose per il nostro dispositivo o peggio per il nostro collo.

Queste persone hanno quindi inventato due banali placche magnetiche in oro 18 carati per i dispositivi Apple ed Android le quali si attaccano magneticamente alla parte lunga del cavo, impedendo quindi forzature nell’inserimento e come detto prima, spiacevoli incidenti.

Il progetto ha già superato i 500.000 dollari di finanziamento ed ora è possibile acquistare (tramite lo stesso Indiegogo) il prodotto (al momento in cui scriviamo sono disponibili solamente pacchi tutto compreso ma in futuro arriverà la vendita del singolo oggetto).

Ritengo sia un prodotto veramente utile e di stile, soprattutto se siete distratti e poco inclini alla gentilezza nei confronti del vostro attacco micro usb.

3) Flow Motion Smartphone Stabilizer: metti fine ai video mossi!

Da non confondere con i selfie stick, infatti non si tratta di un semplice bastoncino di plastica leggera che si comprerebbe anche nelle bancarelle.

Questo prodotto viene descritto come assolutamente professionale ed è un supporto estremamente stabile e robusto che permette di filmare scene, oggetti, paesaggi in maniera perfettamente stabile, evitando spiacevoli scossoni che rovinerebbero tutto il piacere di gustarsi un video in compagnia con gli amici, la famiglia o meglio, in coppia!

Dei 30.000 dollari previsti per finanziarlo sono stati raccolti oltre 330.000 dollari… che dire: un vero successo per gli Spielberg che verranno!

4) Bluesmart Black Edition: il bagaglio smart

Oggi giorno esistono telefoni smart, automobili smart, frigoriferi, forni e lavatrici smart… potevamo non pensare al bagaglio smart?

Io non ci avevo pensato ma in effetti è veramente una buona idea.

Questo singolare trolley viene venduto sia sul link del progetto che direttamente dal sito, al prezzo scontato (per Natale) di 359 dollari nella versione classica o 379 per la Black Edition con ruote e design migliorato.

Il bello di questo bagaglio sta tutto nel suo corredo integrato, ossia: il GPS, il servizio di blocco remoto (per bloccarlo anche quando si è in lontananza) tramite app mobile android ed ios, caricatore di batteria e udite uditeschermo integrato, che permette di vedere in tempo reale il peso del bagaglio

In questo modo eviterete spiacevoli sovrapprezzi quando lo caricate al check in dell’aeroporto (la vostra partner non sarà molto contenta ma forse il vostro portafoglio sì).

5) Perifit: ottieni miglior controllo e migliora il tuo modo di fare l’amore!

Parola d’ordine: ignoranza! Ebbene sì, qualche mente contorta ha pensato a questo stravagante gioco a realtà aumentata per device mobili.

Si tratta di una versione modificata del ben più noto Flappy Bird (se non avete mai sentito parlare vi consiglio di cercare in rete la sua storia…) e permette, grazie alla sonda vaginale corredata, di ottenere il controllo del perineo, fortificandolo.

È considerato molto utile dallo stesso sviluppatore in fase riabilitativa, dopo aver partorito.

Per usarlo si deve inserire la sonda in quella zona ed iniziare a giocare con l’app (consiglio vivamente la pulizia della sonda o la prossima volta nessuno vorrà giocare…).

Erano richiesti 10.000 dollari per la pubblicazione e questa soglia è stata ampiamente superata: sono stati raccolti infatti oltre 25.000 dollari ed ora è disponibile su Indiegogo il pacchetto comprensivo di app per ios ed android alla cifra (nel momento in cui scrivo) di 104 dollari, spedizione, sonda ed app incluse.

Bonus

Non tutte le ciambelle escono con il buco ed infatti i progetti che ho menzionato finora sono quasi tutti già stati ampiamente finanziati mentre questo difficilmente avrà la stessa sorte…

6) Symentium: lo smartphone-PC senza compromessi

Come dichiara il titolo, questo ambizioso progetto puntava (è fallito ma dall’ultimo aggiornamento pare che il progettista abbia intenzione di riprovarci ed ha ammesso di aver imparato dai suoi errori) a creare il primo cellulare con sistema integrato uguale al desktop dei tradizionali pc.

Doveva montare un sistema operativo basato su Android 6.0 Marshmallow con 6 GB di memoria ram, equipaggiato con un processore Qualcomm Snapdragon 820, batteria da 4000 mah, fino a 256 GB di spazio d’archiviazione, una fotocamera da 24 Megapixel ed uno schermo 5.5 pollici OLED in full HD.

Al di là dei puri tecnicismi, questo progetto è già stato superato da tutte quelle aziende asiatiche (Xiaomi, Ulefon, OnePlus, LeEco…) che vendono tuttora prodotti con prezzi veramente bassi e caratteristiche tecniche straordinarie.

Per competere infatti, lavorano su altissima qualità di prodotti e materiali, copiandosi l’un l’altro (specie nel design) e mantenendo un prezzo bassissimo rispetto alla grande concorrenza (Samsung, HTC, Blackberry, Nokia…) la quale è rimasta anni indietro vedendosi soffiare tantissimi clienti in tutto il mondo (me compreso).

A questa minaccia viene aggiunta la richiesta impossibile dello sviluppatore: ben 1.250.000 dollari!

Una cifra incredibile che stona ancor di più quando si legge l’effettivo importo donato fino alla scadenza, cioè meno di 80.000 dollari (il 6% del totale).

Che dire.. bisogna avere un’idea ottima e svilupparla nel minor tempo possibile poiché al mondo di oggi, specialmente, le cose cambiano, si evolvono e sta a noi cavalcare l’onda o farci travolgere.

FONTEindiegogo, kickstarter
CONDIVIDI
Mi chiamo Davide, ho 19 anni, sono neodiplomato e porto nuovi articoli su android, dispositivi mobili e hi-tech in generale. Il mio obiettivo è quello di essere comprensibile, dire il vero e soprattutto informare tutti coloro i quali, come me, hanno difficoltà o dubbi in questo pazzo mondo tecnolofilo!