BlackBerry

Non è storia nuova: marche storiche di un particolare settore che rinunciano alla produzione dei propri device, affidando invece questo compito a terzi. Ora è arrivato il turno di Blackberry.


Circa tre mesi il CEO dell’azienda canadese aveva annunciato che non sarebbero più stati prodotti smartphone. Ora invece la conferma di chi raccoglierà questo compito. L’azienda scelta è la TCL Communication. L’azienda cinese non è nuova del settore, infatti è la produttrice dei prodotti Alcatel.

Ma cosa succederà, in sostanza? Il brand passerà in licenza alla TCL. Quest’ultima produrrà i dispositivi, e pagherà poi un corrispettivo per ogni terminale venduto all’azienda originale.

Probabilmente l’accordo era già attivo “ufficiosamente”, infatti gli ultimi due terminali Blackberry sono molto simili ad alcuni prodotti Alcatel. Di fatto Blackberry si è liberata di quasi tutto il proprio settore telefonia. Tutto, dalla produzione, alla spedizione, verrà gestito da TCL, mentre alla società canadese rimarrà solo il compito di fornire suite di sicurezza, applicazioni e servizi. Persino il supporto post-vendita passa all’azienda cinese.

Novità anche per i paesi di distribuzione. I seguenti saranno esclusi:

  • India
  • Indonesia
  • Sri Lanka
  • Nepal
  • Bangladesh

Infatti per queste zone saranno altri partner a distribuire i prodotti BB.

Rimane una sola domanda: e il BlackBerry Mercury, il misterioso smartphone Blackberry che arriverà nel 2017, che fine farà?

FONTEWeb News
CONDIVIDI
Studente di Informatica presso la facoltà di Cagliari, appassionato al mondo Android, soprattutto al modding.Attualmente il mio Daily driver è un OnePlus One.