wi-fi sd configurazione sd wi-fi

A volte capita di voler accendere la vecchia, ma ancora buona macchina fotografica per scattare foto di: compleanni, feste o semplice vita quotidiana.


Dover scaricare le foto nel pc, specialmente se si tratta di poche immagini, è un lavoro noioso e per quanto sia rapido, quasi sempre costringe a rimuovere una porta usb per fare spazio alla nostra fotocamera.

Che fare quindi?

Semplice. Utilizzare una SD con wi-fi integrato! È una recente invenzione e permette di scaricare le foto da un dispositivo non wi-fi (ad esempio una vecchia reflex o una compatta) ad un altro con wi-fi integrato.

Prima di acquistarla si deve valutare se ne valga oggettivamente la pena, dato che ormai sempre più dispositivi dispongono di wi-fi e questa scheda fa consumare abbastanza energia alla macchina in fase di scaricamento di file multimediali.

Se pensiamo di poterla utilizzare vediamo allora come configurarla:

  • Aprendo la confezione si noterà che la scheda si presenta in maniera del tutto simile a quelle tradizionalisd wi-fi
  • È necessario scaricare l’apposito software per procedere e si devono cercare le versioni compatibili per il vostro smartphone/pc (per toshiba flash air esiste sia l’app nel playstore che nell’appstore)

La prima volta che inserite l’SD nella fotocamera, vi sarà chiesto di fare la configurazione iniziale.

Non è complesso, basta solamente seguire le indicazioni e scegliere se cambiare password e SSID o mantenere quelli di fabbrica.sd wi-fi

  • Accendete quindi la vostra fotocamera ed aprite il modulo wi-fi del dispositivo ricevente.
  • Cliccate o tappate sul SSID corrispondente alla SD o più semplicemente, al nome che apparirà nella schermata del vostro smartphone/pc

Di fabbrica è il nome della scheda seguito da un codice chiamato Master Code: in sostanza è la targa della scheda)sd wi-fi

  • Inserite la password e connettetevi! Io ho comprato la scheda wi-fi Toshiba e la password standard è 12345678.

Consiglio di cambiarla come anche l’SSID e per farlo si deve accedere alle impostazioni dell’app/programma del vostro smartphone/pcsd wi-fi

  • Scattare e scaricare!

    Come detto in precedenza, l’acquisto non è consigliato per chi usa sempre lo smartphone o scatta oltre 100 foto al giorno.

    È un rimedio “alla buona” per quelli che ritraggono qualche foto con reflex o compatte di qualche anno fa!

La velocità di trasferimento è paragonabile ad un usb 1.0 (non supera i 10mb/sec).

Oltre alla guida allego i prezzi delle schede attuali (generalmente almeno €20 per 16 gb) ed un video esplicativo a supporto, molto semplice e chiaro.

Spero di esservi stato utile e vi auguro una buona giornata!

FONTEamazon, youtube, toshiba
CONDIVIDI
Mi chiamo Davide, ho 19 anni, sono neodiplomato e porto nuovi articoli su android, dispositivi mobili e hi-tech in generale. Il mio obiettivo è quello di essere comprensibile, dire il vero e soprattutto informare tutti coloro i quali, come me, hanno difficoltà o dubbi in questo pazzo mondo tecnolofilo!