telegram

Fondato 3 anni fa, dai geniali fratelli che crearono VK (il Facebook russo tanto per intenderci), Telegram è entrato prepotentemente a far parte delle nostre vite: vediamo quindi 5 opportunità e minacce che incombono sul gigante blu.

Le opportunità


Sono davvero numerose ed integrano vari aspetti utili alla vita quotidiana, differenziandosi da Whatsapp:

  • Applicazione affermata, sicura e pienamente affidabile. Mai un crash, protetta grazie alla possibilità di cifrare le chat, oltre all’autodistruzione temporanea ed al motore di ricerca interno efficiente e veloce
  • Cloud personale illimitato e possibilità di caricare file fino ad 1,5 gb, in diverse estensioni
  • Sviluppatori davvero creativi, capaci di vedere la necessità di creare canali, gruppi immensi e bot molto funzionali
  • Multi piattaforma: pc, smartphone, web, portable, installazione classica…
  • Open source, cioè codice libero, quindi eternamente modificabile anche dopo la fine dei creatori

Le minacce

Naturalmente tutte derivanti dall’eterno e meglio conosciuto Whatsapp il quale:

  • è tornato gratis
  • possiede un bacino che supera il miliardo di utenti
  •  da gennaio pare verranno introdotti i canali e dall’acquisto di Zuckenberg si sono notati grossi cambiamenti
  • come detto sopra, il proprietario possiede una delle più forti aziende del mondo e conta un team di ingegneri spaventoso, oltre al capitale potenzialmente investibile
  • graficamente più gradevole e facile, oltretutto permette di archiviare le chat, nascondendole dalla scheda principale

Risultato

Personalmente uso entrambe le applicazioni e ritengo che entrambe continueranno a darsi battaglia.

Se non ci saranno grossi problemi nel futuro (ad esempio una falla nella privacy per Whatsapp…) saremo testimoni di nuove importanti invenzioni per la nostra felicità di utenti!

Spero di esservi stato utile, vi auguro una buona giornata e Buon Natale!